A soli 2 mesi viene gettato nella culla da sua madre, perchè non sapeva cosa farne di lui!

A soli 2 mesi viene gettato nella culla da sua madre, perchè non sapeva cosa farne di lui!

A soli 2 mesi la madre non lo vuole più

Questo caso, ha sconvolto l’intera popolazione del Minnesota, negli Stati Uniti. Dopo la morte di questo bimbo, un giudice ha deciso di creare un centro di sostegno della famiglia.

Il piccolo Eli Arispe Hentges, di soli due mesi, era diventato un peso per sua madre. La polizia, ha scoperto nel computer della donna, un post, in cui ha scritto ciò che provava. Non si sentiva più, di tenere il suo piccolo con se, ed era indecisa se darlo in adozione, o era meglio farlo morire.

Purtroppo le persone che hanno letto il suo post, non hanno preso sul serio quelle parole. Tutti, hanno creduto che fosse un attimo di disagio della mamma.

Dopo solo molto tempo, la madre ha chiamato i soccorsi

Una sera, la donna, che si chiama Sky, ha chiamato i soccorsi, adducendo che il suo bimbo stava male. I medici giunti prontamente sul posto, non hanno potuto far altro, che constatare il decesso di Eli.

 

In un primo tempo Sky, ha dichiarato che il bambino mentre lo teneva in braccio, ha urtato violentemente contro lo spigolo della porta. La spiegazione data dalla donna, non ha però convinto i medici, che nel tentativo di salvarlo, hanno constatato numerosi ematomi sul corpo di Eli, non compatibili con l’eventuale urto contro la porta.

Hanno sottoposto quindi, il corpo del bambino ad alcuni test per confermare la causa della morte. Hanno così scoperto e riscontrato diverse  fratture costali e traumi cranici, oltre ad ematomi e cicatrici pregresse. I sanitari, hanno accertato, che la morte è invece avvenuta, perchè la mamma Sky, ha lanciato il suo piccolo nella culla, invece di adagiarlo con delicatezza, come sarebbe stato giusto fare. 

Lo sceriffo della città in cui si è verificato questo crimine, ha dichiarato che è stato molto difficile lavorare su questo caso, ed ha ringraziato tutti coloro, che sono stati coinvolti e impegnati nelle indagini per concludere il caso e raggiungere il verdetto finale.

La mamma è stata condannata per abusi su minori.

 

Hosting Wordpress

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*