Aggressione “Selvaggia” Per Cristiano Malgioglio: “Urlavo Disperato”

Aggressione “selvaggia” per Cristiano Malgioglio: “Urlavo disperato”. Cristiano Malgioglio è uno dei parolieri più prolifici e apprezzati della discografia italiana. Sono suoi alcuni dei capolavori più noti della musica leggera. Come Testarda io, scritta per Iva Zanicchi, Sempre tu, cantata da Wess e Dori Ghezzi.

Il paroliere dal ciuffo bianco ha scritto indimenticabili brani anche per Mina. Come L’importante è finire, uno dei capisaldi della discografica della Tigre di Cremona. Per lungo tempo ha collaborato anche con Adriano Celentano, con Orietta Berti.

E porta la sua firma una delle canzoni più iconiche dela discografia di Enzo Ghinazzi, in arte Pupo, Gelato al cioccolato. Da qualche anno, però, Cristiano Malgioglio è diventato anche un personaggio televisivo e social. Un vero idolo del popolo del web che lo acclama in ogni sua apparizione.

L’ironia di Cristiano Malgioglio non può certo passare inosservata. La leggerezza con la quale si approccia (apparentemente) alla vita è una delle sue carte vincenti. Ed è anche questo che gli ha permesso di fare breccia nel difficile mondo dei social, dove ormai è un vero idolo.

Barbara d’Urso l’ha fortemente voluto con sé per due edizioni del Grande Fratello. E ci sarà anche nella terza condotta dalla regina di Canale5. Che con lui ha anche reinciso la sua hit Dolceamaro.

 

Malgioglio è anche uno dei volti di punta dei programmi di Piero Chiambretti. Nonché cantante e autore di tormentoni che hanno fatto cantare l’Italia e il mondo. Tra i quali Dandando danzando e O maior gulpe do mundo (mi sono innamorato di tuo marito).

Sui social mostra una parte della sua vita frenetica. E regala spesso siparietti divertenti come quello condiviso pochi giorni fa. Quando è stato (a suo dire) aggredito… Da un branco di oche.

Il fatto

Il paroliere si trova in vacanza in Puglia. Dove si sta concedendo qualche giorno di meritato relax. Ed è qui che un gruppo di oche selvatiche lo avrebbe attaccato facendolo scivolare in un laghetto.

Le sue parole

“Stavo provando a portare da mangiare, ma non mi lasciavano entrare nel loro habitat. In poche parole sono stato aggredito e beccato”. Ha scritto Malgioglio a corredo del video in cui si mostra mentre cerca di favorire del cibo agli animali. Il video è confusionario, le immagini non sono perfette. Ma si nota il paroliere che a un certo punto perde l’equilibrio.

Il resto è affidato al racconto di Malgioglio

“Sono addirittura scivolato nel loro laghetto facendomi male a un braccio e alla mia povera gamba, beccata in più punti. Urlavo disperato, mentre i miei due amici ridevano come dei pazzi, quei deficienti totali. Le oche non mi vedranno più, al limite da lontano”.

Impossibile per lui non riderci su e quest’episodio è diventato spunto per una battuta. “Sono cose che capitano. Si dice che lasciano passare solo gli uomini, forse io ero troppo femminile? Non lo so. So solo che ho braccia, gambe e natiche doloranti”. Fonte IlGiornale.it

Hosting Wordpress

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*