Avvelena bimbo di 2 anni con mezzo pacco di sale e lo uccide: «Era troppo lunatico»

Ha messo 50 grammi di sale nel porridge del bambino e l’ha ucciso. Per questo motivo la babysitter del bimbo di 2 anni, Yana Deinesh è stata condannata a 14 anni di carcere. La ragazza si sarebbe dovuta prendere cura del piccolo in assenza della madre che lavorava tutto il giorno, ed invece l’ha ucciso.

La tragedia è avvenuto nel villaggio di Kholmogory nella regione nord-occidentale della Russia, nella regione dell’Arkhangelsk Oblast.

La tata, 25 anni, aveva preso in antipatia il bimbo definendolo troppo lunatico e difficile da gestire. Così ha preparato lui una colazione, mettendogli oltre 50 grammi di sale nel porridge e l’ha costretto a mangiarlo fino alla fine.

Quando il piccolo si è sentito male ed è stato trasportato in ospedale, non c’è stato niente da fare.

La donna è stata arrestata con l’accusa di omicidio premeditato, le sue attenuanti sono state allucinanti e sconcertanti!

Hosting Wordpress

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*