Bambino “sirena” muore tra le braccia del papà dopo un solo giorno di vita – riposa in pace

Joseph Shaw era un bambino ritenuto un miracolo dai suoi genitori Stefan e Chelby. Quando è nato pesava soltanto 1 kg e aveva le gambe unite assieme, per questo definito “sirena”. È nato con sette settimane d’anticipo, e in più non aveva reni, intestino né genitali.

Nonostante tutto, questo piccolino è vissuto per un giorno solo per essere tenuto in braccio dai suoi genitori.

Non avevo mai visto un bambino come mio figlio. Sembrava una sirena, era un bambino unico e bellissimo.”

I genitori di Joseph sono riusciti a battezzarlo, ma il bambino è stato strettamente monitorato durante tutta la cerimonia.

“Mentre lo battezzavamo dovevano pompargli aria nei polmoni per tenerlo in vita,” ha detto Stefan a The Sun

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=1041218066233297&set=a.101567803531666&type=3

“Siamo rimasti vicini al nostro piccolo miracolo e lo abbiamo battezzato prima di lasciarlo andare.

Mentre lo tenevo in braccio gli hanno tolto il tubo dalla bocca e lui è morto tra le mie braccia.

È stato straziante e terribilmente difficile lasciar andare qualcosa che per te significa tutto.” Questo povero bambino non ha mai avuto una possibilità nella vita. Siamo felici che i suoi genitori abbiano potuto tenerlo in braccio prima che morisse.

Hosting Wordpress

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*