Bimbo ucciso con il trattore, le struggenti parole della famiglia: “Dolore insopportabile”

Bimbo ucciso con il trattore: Il bimbo ucciso con il trattore è Silvano Carta di tre anni che lascia un vuoto incolmabile nella sua famiglia, per una vicenda che ha dell’incredibile.

La vicenda

Ci troviamo nella provincia di Nuoro quando, all’interno del podere di famiglia si festeggia il compleanno del fratellino di Silvano Carta – tre anni; un bambino vivace e sempre sorridente.

Il nonno, 58 anni di Siniscola, si allontana per utilizzare il suo trattore e non si accorge che il piccolo – forse incuriosito dal lavoro o per giocare – si trova dietro il mezzo sino al tragico epilogo. Silvano è stato schiacciato dalla fresa del mezzo in movimento utile per arare il terreno.

 

Il nonno ha successivamente spiegato agli inquirenti – come si evince da L’Unione Sarda – di non essersi accorto di nulla, sino a quando ha capito che qualcosa avesse fatto bloccare il motore. Una volta sceso dal mezzo si è trovato davanti ad una scena terribile: inutili gli immediati soccorsi da parte del 118; che non hanno potuto far altro che dichiarare l’ora del decesso.

Le indagini vengono portate avanti dai Carabinieri di Siniscola con disposizione da parte del sostituto procuratore Ireno Satta; per un esame esterno in attesa di autorizzazione per l’autopsia.

Le parole della famiglia

Nessuno per ora risulta essere iscritto nel registro degli indagati, vista la tragicità dell’evento. Una famiglia distrutta dal dolore e un nonno che non si da pace per quando accaduto.

Lo zio descrive Silvano come un bambino vivace, allegro e pieno di vita – curioso tanto da sfuggire per andare a vedere in giro quello che stesse succedendo.

Fonte
Hosting Wordpress

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*