Carcinoma mammario:ecco il campanello di allarme

Carcinoma :A volte con paura, a volte con la certezza di non “trovare nulla”, mi toccavo il seno dopo ogni mestruazione.

Ma non ho mai riflettuto sul fatto che potrebbero esserci altri sintomi meno noti del cancro al seno e che non avevano nulla a che fare con un nodulo o un tumore.

L’ho scoperto dopo il mio ginecologo, dopo aver eseguito a colposcopia

 Un esame che non aveva nulla a che fare con esso, ma che il pacchetto in cui l’avevo acquisito includeva un esame del seno! Mi disse, se avessi notato che il mio seno destro si sentiva più pesante e più duro rispetto alla sinistra.

Quali sono i sintomi meno noti del cancro al seno

Sì, mi sono spaventato! Soprattutto perché parte della mia famiglia è morta di prigione.

Anche se ho confutato il dottore che non avevo sentito alcun nodulo, ha spiegato che erano presenti quando il cancro era già dal secondo al terzo stadio.  Motivo per cui era importante conoscere altri sintomi, forse meno comuni, ma agiscono come un precedente avvertimento della malattia.

Ecco la lista che mi ha dato:

  1. Variazione delle dimensioni o formazione di uno o entrambi i seni
  2. Sanguinamento in uno qualsiasi dei capezzoli
  3. Affondamento della pelle del seno
  4. Infiammazione o nodulo sotto le ascelle
  5. Eruzione cutanea sopra o intorno al capezzolo
  6. Il cambiamento nell’aspetto del capezzolo, ad esempio, affonda nel petto

Sebbene il mio seno presentasse un cambiamento nel suo volume , il dottore mi chiese di rimanere calmo e di non avere idee fino a quando avrò uno studio più approfondito; Nel mio caso, quando avevo meno di 35 anni, l’esame eseguito era un’ecografia del seno.

La mia diagnosi era di tessuto mammario denso; questo significa che nel seno c’è più tessuto ghiandolare e connettivo del grasso; comune nelle giovani donne e nel trattamento, secondo il National Cancer Institute degli Stati Uniti.

So che dà una “paura orribile”, ma ignorarlo non risolverà il problema. Non la pensi così

Tenere i capelli umidi durante il sonno incrementa il rischio di soffrire di infezioni cutanee, poiché i microrganismi trovano l’ambiente ideale per proliferare.   

A differenza di quando lavate i capelli durante il giorno, di sera non c’è aria sufficiente perché si asciughino del tutto e a contatto con il calore del letto si crea il clima perfetto per la formazione di funghi e batteri. 

Di conseguenza, possono comparire micosi e irritazioni nel cuoio capelluto e nella pelle circostante la chioma.

Hosting Wordpress

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*