Cosparsa di benzina e bruciata: Judy è morta, ma testimonierà lo stesso contro l’ex

Cosparsa di benzina e bruciata: Judy è morta, ma testimonierà lo stesso contro l’ex

Se n’è andata dopo aver combattuto per due anni, periodo durante il quale Judy Malinowski ha subito decine di delicati interventi chirurgici.

E, anche se adesso lei non c’è più, le sue parole saranno utilizzate lo stesso nel processo contro l’ex fidanzato.

Arriva dall’Ohio la tragica storia di Judy, che quando nell’agosto del 2015 è stata brutalmente aggredita dal suo ex era una giovane madre di due bambine.Judy Malinowski

33enne dell’Ohio madre di due figli, è morta nel 2017 dopo un calvario durato quasi due anni. Nel 2015 il fidanzato dopo una lite le aveva dato fuoco.

Durante il processo sarà proiettata la video testimonianza della donna girata cinque mesi prima della sua morte.

La donna fu cosparsa di benzina e bruciata viva dall’ex fidanzato nei pressi di una stazione di servizio di Gahanna, un sobborgo della città di Columbus.

Viva per miracolo ma devastata dalle fiamme, Judy ha combattuto fino al 2017, quando è morta all’età di trentatré anni. “Non avrei mai creduto che un essere umano potesse fare tanto male a un altro essere umano. Se ne stava lì, non faceva nulla mentre io bruciavo viva”, aveva raccontato Judy dal suo letto d’ospedale. Ora, secondo quanto riportano i media Usa, la donna sarà testimone nel processo per il suo stesso omicidio.

 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *