Incinta di 8 mesi disse il medico: “si auguri che sua figlia nasca morta”

Ero in cura presso un ospedale, uno tra i più conosciuti di Palermo, al quinto mese non contenta delle ecografie fatte in fretta e furia senza nessuna spiegazione in ospedale, con mio marito decisi di fare quella del 5 mese in uno studio privato, fu in quella occasione che conobbi il sesso del bambino, il dottore mi confermò che al 99% si trattava di una femmina, per me che avevo già un maschietto fu una gioia immensa, quello che desideravo.

Tutto continuò perfettamente fino ad un pomeriggio di Gennaio del 2001 quando mi recai al settimo mese di gravidanza, in ospedale per un’ecografia di routine, quella che faceva vedere in che posizione stava messa la piccola. Mi distesi sul lettino come al solito e il medico cominciò la visita, questa ecografia, al contrario delle altre veloci fatte in pochi minuti, sembrava non finire mai, iniziai a preoccuparmi e guardavo fisso negli occhi il dottore cercando di capire qualcosa, non facevo altro che chiedergli se c’era qualcosa che non andava ma non ricevevo alcuna risposta alle mie domande, vedevo solo un’espressione perplessa sul suo viso e foto che continuava a stampare senza sosta… sembrava addirittura quasi infastidito dalle mie continue domande..

 

Dopo una mezz’oretta passata tra domande, foto stampate e visi perplessi, si alza dicendomi che ha finito e va a sedersi alla sua scrivania, io in fretta e furia mi sistemo, mi avvicino velocemente e vedo che prende tra le mani un libro che parlava di malattie genetiche e malformazioni.

Se prima ero preoccupata ora ero addirittura terrorizzata, mi sentii male, non so chi mi diede la forza in quel momento per rimanere in piedi e continuare a porre le mie domande.. “dottore, che problema c’è?” “la bambina non sta bene?” “è malata?” l’unica sua risposta fu: “Signora, non si può affermare ancora con certezza, c’è un piccolo problema al cervello, ma solitamente sono cose che si risolvono prima della nascita, ci vediamo fra due mesi, prima del parto per un’altra ecografia”.

FONTE

 

Hosting Wordpress

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*