La madre uccisa dal coronavirus, la figlia di 32 anni ha un infarto durante il suo funerale e muore

La madre uccisa dal coronavirus, la figlia di 32 anni ha un infarto durante il suo funerale e muore

La madre muore di coronavirus e la figlia ha un infarto durante il funerale. Laura Richards si è sentita male al funerale della madre, Julie, uccisa dal Covid 19, al cimitero di Atherstone nel Warwickshire, in Regno Unito.

La giovane di 32 anni non è riuscita a sopravvivere al dolore della perdita della mamma di 63 anni.

Laura è stata immediatamente soccorsa dai presenti che l’hanno vista accasciarsi a terra durante la funzione, come riporta il Daily Mail.

Immediatamente sul posto sono giunti i soccorsi, ma purtroppo per la giovane non c’è stato nulla da fare.

La sorella ha provato a rianimarla: «All’inizio pensavamo fosse un attacco di ansia e stress, ma poi abbiamo dovuto chiamare il 999: è stato semplicemente orribile».

Proprio mentre stavano seppellendo la mamma la ragazza ha iniziato a dire che aveva difficoltà a respirare e si è accasciata in terra.

Una volta in ospedale i medici hanno detto che non era più possibile fare nulla e a stroncarla era stato un infarto.

Probabilmente ad ucciderla è stato il grande dolore per la perdita della madre July che aveva contratto il virus nella casa di cura in cui si trovava.

La 63enne soffriva di demenza senile e il suo corpo è stato troppo debole per resistere all’aggressività del virus. L’ultimo post di Laura su Facebook è stato proprio dedicato alla mamma: mostrando una foto un cui l’abbracciava aveva scritto di amarla. (Leggo)

 

Hosting Wordpress

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*