Live-Non è la d’Urso: Google la inserisce tra le serie horror consigliate

Live-Non è la d’Urso, Google la inserisce nella categoria delle serie horror ma è un bug del motore di ricerca
Avete voglia di gustarvi una serie horror che ancora non conoscete?

Nella giornata di oggi, Google ne ha inserita tutta italiana per cui non bisogna nemmeno sottoscrivere nessun abbonamento alle piattaforme streaming più conosciute. Tra le varie opzioni spunta proprio il contenitore che chiude la settimana televisiva di Canale 5: per il motore di ricerca; il salotto televisivo di Live-Non è la d’Urso farebbe parte della categoria delle serie horror.

Ovviamente si tratta di un errore tecnico che verrà sicuramente risolto ma che ha fatto sorridere in moltissimi sui vari social network. Il curioso caso è stato scoperto per caso da un utente di Twitter che ha commentato: “Scoprire che se su Google cerchi “serie horror” tra le proposte esce Live – Non è la d’Urso mi ha svoltato la giornata”.

Live tra le serie tv horror più famose: la reazione dei social

Avete mai provato a cercare su Google qualche consiglio per qualche film da vedere al cinema? Oppure le ultime serie tv in uscita? Per gli amanti dell’horror, oggi è stata una giornata alquanto spassosa: tra ‘Scream Queen’, ‘Van Helsing’ e ‘Bluck Summer’ potreste trovarvi anche Live-Non è la d’Urso. Non è uno scherzo, tutto vero. Inutile dire che il caso ha scatenato l’ilarità degli utenti del web che; non appena hanno constatato il grossolano errore del famoso motore di ricerca, hanno commentato ironicamente il ‘fattaccio’.

Barbara d’Urso, l’incontro con il figlio dopo la quarantena

Nella puntata di Pomeriggio 5 andata in onda ieri 1 maggio, Barbara d’Urso ha immaginato il futuro incontro con il figlio che avverrà dopo questo lungo periodo di quarantena. “Io vado a trovare mio figlio, che non vedo da due mesi, sarà difficile ma io lo farò perché noi siamo molto rigorosi, non poterlo abbracciare e stare a un metro di distanza con le mascherine”.

Hosting Wordpress

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*