L’ostetrica Maria Rosaria, contagiata dal virus, muore a 47 anni dopo oltre un mese in ospedale

L’ostetrica Maria Rosaria: Si allunga il drammatico elenco degli operatori sanitari deceduti dopo essere stati contagiati dal coronavirus. Dopo un mese e mezzo in ospedale è morta Maria Rosaria Esposito, 47enne originaria di Torre Annunziata ma residente a Terzigno, nel Vesuviano.

Lo ha comunicato con un post su Facebook il sindaco di Terzigno, Francesco Ranieri.

“Con profonda tristezza – ha scritto il Primo Cittadino – comunico il decesso della dottoressa, giovane ostetrica che dopo un mese e mezzo di terapia intensiva ha ceduto il passo a questo maledetto virus.

A facilitare purtroppo questo dannato, una pregressa patologia congenita della pazienta. Al marito Nunzio ed ai due figli va il nostro caloroso ed affettuoso abbraccio. Riposi in pace”.

Parole di cordoglio anche da Vincenzo Ascione, sindaco di Torre Annunziata, a nome della comunità che rappresenta e dell’amministrazione comunale. In una nota Ascione, sottolineando che l’ostetrica “era ricoverata presso l’azienda ospedaliera universitaria Federico II di Napoli (Secondo Policlinico)”, aggiunge che “l’amministrazione comunale partecipa al dolore della famiglia per la prematura scomparsa di Maria Rosaria, ed in questo triste giorno è vicina a marito e figli, a cui vanno le più sentite condoglianze”.

Con l’aggiornamento delle 22 di ieri, l’Unità di Crisi della Regione Campania ha comunicato che i nuovi positivi sul territorio regionale sono 80, portando così a 3.887 il numero delle persone contagiate dall’inizio dell’epidemia; sono stati effettuati 1.762 tamponi, il totale dei test effettuati e analizzati in regione è di 41.296 dall’inizio dell’epidemia.

FONTE



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *