Lotteria degli scontrini, premi fino a 5 milioni: come funziona

Lotteria degli scontrini: A Terni, dopo cinque anni dall’ideazione, è partita la Lotteria degli scontrini. I cittadini di Terni che conoscono il regolamento non sono molti, mentre i commercianti hanno aggiornato i sistemi, anche se c’è ancora da capire quante adesioni effettive ci saranno. Il maggior esponente della Confcommercio Terni, Stefano Lupi infatti riguardo questa questione dichiara: «Per adeguare il software dei registratori di cassa, i commercianti hanno affrontato spese non trascurabili in un contesto storico economico difficile ma in un territorio già in forte difficoltà da prima dell’emergenza sanitaria.
Ed è bene chiarire che non sono previsti sgravi fiscali per questa installazione di strumentazione dedicata». La Lotteria degli scontrini, è una Lotteria gratuita creata da Mef, Agenzia delle Entrate, Agenzia dogane e monopoli e Sogei. È legata agli acquisti quotidiani effettuati tramite pagamento elettronico, senza la conservazione degli scontrini, ed è utile anche per impedire l’evasione fiscale. Inoltre i consumatori che usufruiranno di questo sistema, potrebbero vincere anche dei premi in denaro fino a cinque milioni di euro.
Ma questi premi in denaro sono parecchi, per tutto l’anno 2021, proprio per questo sono previste anche estrazioni settimanali e mensili. Bruno Gelonese, titolare del bar Nuovo Clapier di corso Tacito afferma: «Abbiamo già installato il software per la gestione del sistema e a breve ci arriverà anche il lettore di codici, in modo da leggere il tutto in maniera più rapida.

Funzionerà?

Non saprei, qui al bar spesso i clienti prendono un caffè da un euro o una colazione, mi chiedo in quanti pagheranno con bancomat o carta di credito. Noi siamo comunque pronti, vedremo. Anche se c’è da dire che adesso per un commerciante penso che le priorità siano altre, ossia recuperare i clienti». E anche Stefano Amici, titolare del famoso e storico bar Pazzaglia, dice la sua pensando alla clientela: «La lotteria degli scontrini potrebbe essere anche un modo nuovo per fidelizzare i clienti che magari vorranno partecipare. Vedremo. Noi abbiamo aggiornato il software e attendiamo lo scanner».
In quanti pagano col bancomat? «Ultimamente dai nostri calcoli, il 30 per cento delle spese totali qui al bar passa da bancomat». Lo usano i più giovani? «In realtà no, soprattutto i clienti più in là con gli anni». Partecipare alla Lotteria è facile, basta il codice della Lotteria scaricabile sul portale dedicato, inserendo il proprio codice fiscale, quindi perché non tentare la fortuna col gioco di Stato gratuito?


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *