Muore la madre, lui si stende accanto e si spara un colpo al petto

Tragedia famigliare a Vanzago, in provincia di Milano. Nel tardo pomeriggio di ieri una donna e un uomo, madre e figlio, sono stati trovati morti nella loro abitazione in via Pregnana Milanese.

La macabra scoperta è avvenuta attorno alle 18.50, come spiegato dai carabinieri della compagnia di Legnano in una nota.

A chiedere l’intervento delle forze dell’ordine è stato il datore di lavoro dei due, che non aveva loro notizie. I primi a entrare nell’abitazione sono stati gli agenti della polizia locale e i vigili del fuoco, a cui in seguito si sono aggiunti i carabinieri della stazione di Arluno e della compagnia di Legnano.

La ricostruzione dei carabinieri: la donna morta per cause naturali

Davanti a loro gli uomini delle forze dell’ordine e i pompieri si sono trovati i corpi senza vita della mamma, una donna di 80 anni, e del figlio di 51 anni. La porta di ingresso della casa in cui i due convivevano era chiusa dall’interno, senza segni di effrazione. Il corpo del figlio presentava una vistosa ferita d’arma da fuoco alla testa, procurata da un colpo di fucile.

L’arma, una doppietta intestata al defunto padre del 51enne, era accanto al corpo dell’uomo. Sul cadavere della donna non sono invece stati trovati apparenti segni di violenza. Sulla base di questi elementi e dei primi accertamenti del medico legale, gli investigatori hanno fatto una prima ipotesi su quanto accaduto.

La donna sarebbe morta per cause naturali: sconvolto per il suo decesso, il figlio si sarebbe coricato accanto alla madre e avrebbe poi deciso di suicidarsi, sparandosi un colpo di fucile alla testa.

Hosting Wordpress

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*