Rifiuta l’ossigeno dopo la morte della moglie: muore 5 ore dopo la sua amata

Rifiuta l’ossigeno dopo la morte della moglie:  Un anziano di 90 anni affetto dal coronavirus ha rifiutato l’ossigeno dopo aver saputo che la donna che aveva sposato 63 anni fa non ce l’aveva fatta. E così Bill Dartnall si è spento poco dopo la sua amata Mary, morta a 81 anni.

Rifiuta l’ossigeno dopo la morte della moglie: muore 5 ore dopo la sua amata

I due anziani coniugi, di Southampton, che stavano insieme dagli anni ’50 sono morti lo stesso giorno, la domenica di Pasqua, a sole cinque ore di distanza. A riportare la loro storia sono i tabloid britannici.

Dopo essersi ammalata, la signora Dartnall è stata ricoverata alla fine di marzo in ospedale dove i medici hanno scoperto che aveva contratto il Covid-19. Pochi giorni dopo suo marito ha avuto un ictus ed è stato ricoverato nello stesso osped

.Le due figlie della coppia, Rosemary e Ann, hanno detto che il loro papà “non avrebbe voluto vivere senza la mamma”, e hanno parlato delle loro morti come di una “doppia tragedia”. “Quando gli hanno detto che mamma era morta ha cercato di togliersi la maschera dell’ossigeno e ha chiarito di non volerla.

Papà si è rifiutato di indossare la maschera, non sappiamo esattamente perché, ma non voleva andare avanti”, le parole della figlia Rosemary ai giornali. Il 90enne – ha aggiunto la figlia – “è morto pacificamente nel sonno poche ore dopo”. “Probabilmente papà non avrebbe voluto vivere senza la mamma. Erano una vera squadra ed è difficile immaginare uno senza l’altro”, ha detto ancora.

La donna ha descritto i genitori come due persone intraprendenti, laboriose, speciali. Il signor Dartnall ha lavorato come spazzacamino a Southampton per oltre 40 anni e insieme a sua moglie era anche un noto apicoltore.

Hosting Wordpress

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*