Se sei un Ariete sei il segno piu strepitoso dello zodiaco. Ecco il perchè

Se sei un Ariete sei il segno piu strepitoso dello zodiaco. Ecco il perchè

Periodo: 21 marzo – 20 aprile
Segno: cardinale
Elemento: fuoco
Domicilio: Marte
Esaltazione: Sole

Il Sole in Ariete firma l’inizio della Primavera.  I primi germogli spuntano dal terreno, gli alberi fioriscono e tutta la Natura è pervasa da una nuova energia, forte e ribollente. Le ore di luce aumentano, le temperature diventano più miti: Primavera vuol dire fervore, entusiasmo, voglia di vivere.

Se sei un Ariete sei il segno piu strepitoso dello zodiaco.

L’Ariete simboleggia questa nuova fase del ciclo solare: le persone fortemente caratterizzate da questo segno sono energiche, entusiaste, ricche di forza e di calore. Un’energia ancora indifferenziata, allo stato brado, per così dire: è la potenza della Natura che si risveglia, il calore che ingravida le femmine, la Vita che si fa strada prepotentemente.

Psicologicamente, l’Ariete è estroverso, proiettato verso l’esterno, aperto e intuitivo. Si fa guidare dalle proprie emozioni, dal proprio istinto: ha bisogno di movimento, di azione. È il primo segno, e il suo compito è dare il via alla danza solare.

In senso spirituale, l’Ariete simboleggia la generosità della Vita che si dona, l’Amore che crea, l’agnello sacrificale (la Pasqua cristiana cade la prima domenica dopo il primo Plenilunio di primavera).

È il fuoco creatore: il Sole è in Esaltazione in questo segno.

L’Ariete è dinamico e attivo, decide impulsivamente, spesso senza riflettere.

Tra i punti forti di questo segno vanno annoverati coraggio, entusiasmo, correttezza, genuinità: mancano di calcolo, sono sinceri e diretti, a volte anche troppo. Infatti, un Ariete Doc non ha molti peli sulla lingua, e potrebbe dire quello che pensa senza riflettere.

Emotivamente sono forti, ma mancano di costanza e di pazienza: l’energia Ariete ha il compito di iniziare, di aprire, di smuovere l’inerzia invernale per traghettare la natura verso una fase di attività e produzione.

Tra i punti deboli del segno, c’è l’incapacità di seguire un progetto fino in fondo. In presenza di ostacoli, l’Ariete si butta a testa bassa, ma se non riesce, perde la pazienza, si lamenta, e cambia traiettoria. I nativi di questo segno potrebbero anche mancare di profondità: vivono alla superficie, nell’azione e nel mondo esteriore. Potrebbero mancare la riflessione, la capacità introspettiva, la progettualità a lungo termine. Ma sono anche istintivi e intuitivi, e queste doti consentono loro di compensare la scarsa razionalità, perché sanno per istinto dove andare e che cosa fare. Amano andare dritti verso l’obiettivo, e detestano perdere tempo e la lentezza. Essendo il primo segno, sono i precursori: amano le novità e osano con facilità.

Hanno anche pochi pregiudizi: quando pensate al segno dell’Ariete, immaginate l’energia naturale che li caratterizza, la fase solare che simboleggiano. Una fase iniziale di apertura, di fioritura, un’energia che nasce e che si espande senza limiti. Loro sono così, forti e caldi, ma a volte anche eccessivi: spetterà ai segni successivi dare forma, e quindi limiti, a questa primitiva energia indifferenziata. Ovviamente parliamo di archetipi, e il modello “Ariete” puro è molto raro: in realtà, noi siamo una combinazione di diversi fattori astrologici, racchiusi nel tema natale.

Come si relaziona, quindi, l’archetipo Ariete? Con spontaneità, immediatezza, calore umano ed entusiasmo: ama e odia subito, senza un motivo apparente, per istinto. È generoso, capace di prodigarsi per gli altri, ma è anche capace di dimenticarsi un anniversario importante e spesso manca desolatamente di tatto. Non ha sfumature insomma, è irruente come un cucciolo e a volte anche infantile e un po’ egocentrico. Un po’ bimbo, come le energie naturali che, per così dire, sono “appena nate”.

fonte

Hosting Wordpress

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*