Tag: morti

++ Ultim’ora ++ Milano, terrore sul treno, lo schianto fatale: due morti e 27 feriti. Linee bloccate, cosa è successo

Ultim’ora  Milano, terrore sul treno, lo schianto fatale: due morti e 27 feriti. Linee bloccate, cosa è successo Il treno Av 9595 Milano-Salerno è deragliato sulla linea alta velocità nei pressi di Livraga, in provincia di Lodi, e alcune vetture si sono ribaltate: due i 

Cadaveri umani convertiti in fertile terriccio: il progetto di un’architetta

Cadaveri umani convertiti in fertile terriccio: il progetto di un’architetta Memento homo, quia pulvis es et in pulverem reverteris, sono parole scritte nella Bibbia e che ritornano qui quanto mai congeniali ad introdurre un discorso particolare sulla morte o meglio, post-mortem. Cosa ne è del 

Salute, allerta per la Tachipirina: gravi danni epatici, 2 morti. Attenzione a questo dosaggio

Salute, allerta per la Tachipirina: gravi danni epatici, 2 morti. Attenzione a questo dosaggio L’assunzione di più di 4 grammi di paracetamolo

( il principio attivo della Tachipirina appunto) al giorno in un paziente adulto espone il soggetto a gravi conseguenze epatiche.

A questa conclusione è giunto uno studio condotto in Australia i risultati sono stati pubblicati sul Medical Journal of Australia. come riporta “Il Salvagente”

Salute, allerta per la Tachipirina: gravi danni epatici, 2 morti. Attenzione a questo dosaggio

si tratta di una nuova conferma sugli effetti indesiderati dell’analgesico più usato al mondo. Tanto che in Francia è scattato l’obbligo

per i produttori di inserire sulle confezioni un’avvertenza sugli effetti indesiderati; che un sovradosaggio del farmaco più provocare sul fegato.

I 4 grammi al giorno, spiegano gli autori, sono equivalenti a otto compresse da 500 mg o sei compresse a rilascio modificato da 665 mg. 

I ricercatori australiani sono partiti osservando un incremento di casi e segnalazioni di “avvelenamento” da paracetamolo che dal biennio 2006-2007 al 2016-2017 sono aumentati del 44%.

Salute, allerta per la Tachipirina: gravi danni epatici, 2 morti. Attenzione a questo dosaggio

Analizzando le cartelle cliniche di oltre 95mila pazienti che avevano segnalati questi gravi reazioni avverse,

“la patologia epatica tossica è stata documentata in 1.816 pazienti; il numero di anno in anno è aumentato del 108%.

Le conclusioni dello studio sembra non lascino dubbi sulla necessità di una riduzione dell’impiego di questo famoso principio attivo

concludono i ricercatori, che sarebbe auspicabile:

di prendere in considerazione le restrizioni nelle prescrizioni e nelle assunzioni” 

si ipotizza di tra ridurre le confezioni delle confezioni e modificare le modalità di vendita del paracetamolo”.

fonte