Tag: salute

Carlo Conti, salute a rischio dopo la malattia ‘Troppi sforzi’: Il messaggio preoccupante

Carlo Conti, salute a rischio dopo la malattia ‘Troppi sforzi’: Il messaggio preoccupante Come ormai sappiamo tutti anche il conduttore di Affari tuoi ha avuto la malattia che ha messo in ginocchio l’Italia. La salute di Carlo Conti ha preoccupato tutti nelle ultime settimane. Il 

Salute, allerta per la Tachipirina: gravi danni epatici, 2 morti. Attenzione a questo dosaggio

Salute, allerta per la Tachipirina: gravi danni epatici, 2 morti. Attenzione a questo dosaggio L’assunzione di più di 4 grammi di paracetamolo ( il principio attivo della Tachipirina appunto) al giorno in un paziente adulto espone il soggetto a gravi conseguenze epatiche. A questa conclusione 

Calcoli Renali: Sapevi che il miglio è un ottimo rimedio per eliminarli ?

Calcoli Renali:Molte persone soffrono di questo grave e dolorosissimo disturbo,in questo articolo vado a scrivervi una ricetta del tutto naturale che aiuterà in tutti i casi di infiammazione e nella riduzione della graniglia,facilitando l’espulsione della stessa.

Dovete sapere che il miglio è un cereale che costa poco e di facilmente reperibile in tutte le migliori erboristerie.IL miglio è un alimento molto nutriente ed è eccellente nel rimuovere i calcoli renali e la graniglia(sabbiolina) dai reni.

Calcoli Renali: Sapevi che il miglio è un ottimo rimedio per eliminarli ?

Assunto regolarmente godrai in pieno di tutti i benefici.

Con questa ricetta magica che vado ad elencarvi è veramente straordinaria e utilissima per chi soffre di Urolitiasi, per pulire la vescica e curare tutti le infezioni e cistiti,

facilmente digeribile favorisce e rigenera la flora intestinale fornisce fibre che regolano i livelli di zucchero nel sangue.

Aiuta a migliorare il nostro fabbisogno di ferro,fosforo,magnesio ricco di antiossidanti e vitamina B ed E. Passiamo alla realizzazione della nostra ricetta procedimento:

Prendiamo 250 grammi di miglio e passiamo prima in acqua tiepida,

lasciamolo in ammollo per circa 10 minuti,trascorso questo tempo laviamo con acqua corrente

mettiamo 2 litri di acqua precedentemente bollita e versiamo prima il miglio e poi l’acqua bollente chiudiamo e l’avvolgiamo in un panno e agitiamo energicamente.

Lasciamolo riposare una notte intera.Si consiglia di berlo durante il giorno nella quantità che si desidera.

È necessario ripetere la procedura ogni 10 a 15 giorni.

I suoi benefici in breve tempo si faranno sentire.

Per chi soffre di queste patologie usato regolarmente con piccoli intervalli vi aiuterà a prevenire questi disturbi e inoltre anche tutto l’organismo ne trarrà benefico.

.Ps per chi soffre di calcoli renali sarebbe utile urinare in un catino in modo da vedere se espulsione della graniglia oppure dei calcoli avviene .

Questo vuole sostituire in nessun modo il parere del medico

ma bensì è un ottimo rimedio naturale usato dalle nostre nonne e attualmente utilizzato nelle cure omeopatiche .

Salute e benessere: 10 rimedi casalinghi per curare la gastroenterite

Salute e benessere: Alcuni dei suoi sintomi: vomito, disidratazione, nausea, diarrea , dolore addominale, perdita di appetito e febbre. Alcuni sintomi possono durare fino a 10 giorni. La gastroenterite, nota anche come influenza dello stomaco, è un’infezione dello stomaco e dell’intestino. Si tratta di una condizione comune negli 

Olio d’oliva: assumerlo a digiuno per perdere peso

Olio d’oliva: Quando si tratta di iniziare una dieta sana, l’olio d’oliva è il nostro miglior alleato. Oltre a contenere i grassi benefici per il cuore, accelera la perdita di quei “kilitos” di più di così tanto da farci soffrire. Secondo un recente studio pubblicato dall’American Journal of Nutrition , 

Alimenti diuretici: Dimagrire con questi alimenti.

Uno stile di vita sano e una dieta equilibrata sono elementi fondamentali per mantenersi in ottima forma.


Gli alimenti che consumiamo sono molto importanti se vogliamo mantenerci in forma, e quelli diuretici possono essere di grande aiuto.

Quali sono questi alimenti?

Se volgiamo perdere peso, perché contrastano la ritenzione idrica, che può ostacolare il corretto funzionamento dei reni e cuore. Alimenti dietetici che aiutano a combattere la ritenzione idrica.

Avena: L’avena è un alimento perfetto per combattere una serie di malattie alimentari. Ma è anche un diuretico naturale, ottimo se desideriamo perdere peso perché elimina la ritenzione idrica, genera una sensazione di sazietà e possiede molte fibre per purificare il corpo e migliorare il funzionamento del sistema digestivo.

Continua a leggere per sapere gli altri ingredienti

Limone: Il limone è un potente diuretico e antiossidante. Inoltre, grazie alle sue meravigliose proprietà alcalinizzanti, il limone aiuta a prevenire la comparsa di malattie molto pericolose come il cancro o il diabete. Ti suggeriamo di bere un bicchiere di acqua e limone ogni mattina per sfruttare i suoi grandi benefici.

Cavoletti di Bruxelles: I cavoletti di Bruxelles agiscono come diuretici naturali perché possiedono livelli di sale molto bassi e molta acqua e potassio. Inoltre sono alimenti ricchi di proprietà antiossidanti, a basso contenuto di calorie. Potete mangiarli cotti, crudi nelle insalate, nelle frittate o per accompagnare la pasta

Conoscevi questi alimenti?

Sedano: Il sedano è un diuretico naturale, perché è composto principalmente d’acqua. Utilizzateli come spuntino a metà mattinata o nel pomeriggio per calmare i morsi della fame.

Zenzero: Lo zenzero è perfetto per combattere i problemi respiratori o le patologia cardiovascolari, ma è anche un potente diuretico naturale, in grado di eliminare i liquidi e le tossine che si accumulano nel nostro corpo. Provate a preparare un tè a base di radice di zenzero dopo pranzo o dopo cena, e godetevi tutti i meravigliosi benefici che offre questo alimento.

Aceto di mele:L’aceto di mele agisce come diuretico perché contiene una grande quantità di potassio, che aiuta ad alcalinizzare il nostro organismo. Inoltre, l’aceto di mele è uno di quegli alimenti che aiuta a migliorare il funzionamento del sistema digestivo. Condite la vostra insalata con aceto di mele o bevetene un cucchiaino al mattino. Questi alimenti diuretici ti aiuteranno a prevenire moltissime malattie e a perdere peso. Aggiungili questi alimenti alla tua dieta per ottenere tutti i loro meravigliosi benefici.

Dieta Vegetariana: 7 giorni per asciugare gli addominali

Il grasso addominale è un cruccio per molte persone. Sia uomini che donne vedono con il tempo, formarsi la classica pancetta. Noi abbiamo scoperto la dieta vegetariana di 7 giorni. Non è facile smaltire il grasso localizzato nei punti critici. Nonostante l’attività fisica e la 

Rimedio potentissimo,la barbabietola rossa L’ortaggio miracoloso! per la salute del fegato e del colon

È molto importante includere molta verdura e qualche ortaggio all’interno della nostra dieta quotidiana. Uno di questi dovrebbe essere senz’altro la barbabietola. La barbabietola è un ortaggio utilizzato spesso per preparare insalate o succhi di frutta. Come si prepara il succo di barbabietola, mela e 

Mandarino: Ottimo per aumentare le tue difese immunitarie

La marmellata di mandarino, è un modo davvero delizioso per rafforzare le nostre difese immunitarie e fornire loro le vitamine A, B9 e C. Inoltre aiuterà anche contro i dolori muscolari.

A volte il nostro sistema immunitario è influenzato dal cambiamento del tempo, lo stress, o diete povere che finisce sempre per alterare la nostra salute.

Come aumentare le difese immunitarie?

Mantenere un livello ottimale delle difese è una necessità quotidiana, che dovranno difenderci dal rischio di molte malattie e hanno il compito di donarci una migliore qualità di vita.

Che cosa succede se assumiamo queste vitamine attraverso una gustosa marmellata di mandarino?
Il mandarino è una grande fonte di vitamina C, e non solo anche di vitamia A, E ‘quindi un alleato naturale e conveniente.

La ricetta per la marmellata di mandarino è molto semplice da realizzare, e potrete consumarlo insieme a tutta vostra famiglia.

Sintomi:
Ci sono momenti durante l’anno che capita di sentirci diversi e non sappiamo il perchè. E Ci alziamo stanchi e con il mal di testa. Inoltre Ci sentiamo deboli ed irritabili. Qualche ferita che possiamo provocarci ci risulta più difficile da rimarginarsi, Siamo più propensi ad ammalarci e ad essere vittime di raffreddori ed influenze. I capelli sono più fragili. Abbiamo più dolori muscolari senza capire il perchè anche se magari non facciamo esercizio fisico o particolari sforzi fisici.

Perché abbassiamo le difese?
Una dieta povera è sicuramente un effetto collaterale che va a riversarsi sul nostro sistema immunitario. spesso mangiano cibi che non sono proprio il massimo, o per cattiva alimentazione, o perchè magari per la fretta. Ma così succede che le difese immunitarie si abbassano e finisamo con l’ammalarci.

Marmellata di mandarini, gli ingredienti

1 chilo di mandarini non trattati
350 grammi di zucchero di canna
Acqua q.b.
Vasetti con coperchio sterilizzati
Marmellata di mandarini, la preparazione

Lavate i mandarini sotto l’acqua corrente poi metteteli in una pentola in acciaio con dell’acqua fino a coprirli
Fate cuocere per circa 30 minuti a fuoco bassissimo da quando l’acqua inizia a bollire
Trascorso il tempo di cottura, scolate i mandarini, metteteli su un canovaccio e lasciateli riposare a temperatura ambiente per almeno un paio d’ore


Tagliate i mandarini in quattro parti, avendo cura di eliminare i semi interni: se si tratta di mandarini biologici non occorre sbucciarli in caso contrario si
Versate i pezzi di mandarini dentro un mix e frullate fino a ottenere una polpa omogenea


Versate la polpa dei mandarini in una pentola, aggiungete una tazzina di acqua, lo zucchero e fate cuocere la marmellata di mandarini per circa 50 minuti a fiamma bassa


Appena noterete che si sarà raddensata, trasferite la marmellata nei barattoli di vetro e richiudeteli con gli appositi coperchi.
Mettete i vasetti a testa in giù per 15 minuti, in modo da creare l’effetto sottovuoto
Marmellata di mandarini, indicazioni utili

Se i mandarini tendono ad asciugarsi eccessivamente, aggiungete un bicchiere d’acqua nella pentola.


Per verificare che la marmellata sia pronta basta versare qualche goccia su un piattino da caffè e inclinarlo: se la marmellata rimane attaccata al piattino senza scivolare via velocemente, è pronta per essere trasferita nei vasetti.
Se opportunamente tenuta in un luogo riparato da fonti di calore e da umidità, la marmellata di mandarini può essere conservata fino a 12 mesi.
Dovendo sterilizzare i barattoli di vetro, sarà sufficiente disporli in forno per 30 minuti a bassa temperatura oppure farli bollire in una pentola per almeno 20 minuti.


Assicuratevi che i barattoli siano perfettamente asciutti al momento del travaso della marmellata